Serie B1
giovedì 25 giugno 2020
Da Pedavena con furore: Elena Bortolot è una biancorossa

Nelle mani di Elena Bortolot! Toccherà alla palleggiatrice di Pedavena orchestrare e guidare il sestetto biancorosso nella stagione sportiva 2020/21. Per l'attesa terza avventura consecutiva sul palcoscenico della serie B1, infatti, il direttore sportivo Michele Boschi ha puntato con decisione su di lei per la regia del gioco volanese, dopo l'addio di Camilla Giora alla quale vogliamo dedicare un caloroso saluto e un sincero ringraziamento per il costante impegno e la grande professionalità mostrati mostrati in terra lagarina.

Elena Bortolot con la casacca di Iseo Pisogne, stagione 2018/19
Elena Bortolot con la casacca di Iseo Pisogne, stagione 2018/19

Bortolot, classe 1995 cresciuta nei settori giovanili di Up 90 Pedavena e Pallavolo Feltre, giunge nell'arena di via Zucchelli dopo l'ultima esperienza con la maglia di Ostiano, sodalizio cremonese inserito proprio nello stesso girone del team affidato al tecnico Luca Parlatini. L'alzatrice nata a Feltre, in provincia di Belluno, può vantare un curriculum di sicuro affidamento in ambito nazionale grazie alle importanti annate vissute nelle fila di Belluno (B2), Palmi (A2), Monticelli Brusati (B1), Millenium Brescia (A2), Pisogne (B1) e, infine, Ostiano (B1). Tanta Lombardia, e un pizzico di Calabria, nella carriera della talentuosa Elena che abbiamo trovato - e apprezzato - spesso da avversaria e che, nella stagione 2017/18, ha potuto festeggiare pure la storica promozione in serie A1 con la casacca della Millenium. Bortolot è il secondo volto nuovo di Volano Volley, dopo l'arrivo della giovane laterale bolzanina Nicole Ianeselli.

Elena Bortolot è ufficialmente una nuova giocatrice biancorossa
Elena Bortolot è ufficialmente una nuova giocatrice biancorossa

"Mi hanno sempre parlato bene della società - ha commentato Elena Bortolot, nella sede di Volano Volley - e le ottime referenze su coach Parlatini mi hanno fatto propendere per questa scelta, dopo l'esperienza di Ostiano. Una realtà che aveva fatto i conti con una partenza a rilento, ma che stava trovando continuità prima dello stop causato dalla pandemia. Obiettivi? Sapete tutti che noi sportivi siamo superstiziosi, ma senza dubbio si cercherà di fare bene ripartendo da quanto di buono era stato costruito nella scorsa stagione. Negli ultimi anni ho sempre combattuto nelle zone alte della classifica, ma non sarà semplice confermarsi dopo mesi di inattività. L'annata più bella della carriera? Sicuramente quella di Brescia nelle fila della Millenium. Dopo cinque giornate eravamo penultime, ma al termine di una rimonta entusiasmante festeggiammo una fantastica promozione in A1. Mi piace un gioco veloce e mai scontato sfruttando anche le centrali. Il primo impatto con l'ambiente di Volano è stato davvero positivo - ha concluso la regista di Pedavena -, c'è la classica atmosfera di una grande famiglia. Grazie dell'accoglienza, a presto!".

Elena Bortolot al momento della firma nelle sede di via Zucchelli
Elena Bortolot al momento della firma nelle sede di via Zucchelli

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri