Volano Volley rothoblaas capigroup srl roverplastik logo Trentino
Serie B1

Il Volano cerca i primi punti del 2023 a Villa Bartolomea

Dopo tre settimane di stop, delle quali il Rothoblaas Volano aveva bisogno per molti motivi, quali permettere ad alcune giocatrici di superare i propri problemi fisici, alla nuova arrivata, Giulia Manetti, di cominciare ad integrarsi nel gioco biancorosso e, non da ultimo, liberare la mente dai cattivi pensieri dopo alcune prestazioni casalinghe non propriamente brillanti, è ora di tornare in campo per i tre punti.

Il primo appuntamento del 2023, in calendario domani sera a Villa Bartolomea, presenta molte insidie, soprattutto psicologiche, ma forse è anche il banco di prova migliore per ripartire con un risultato incoraggiante. Ad attendere la squadra di Luca Parlatini è infatti il fanalino di coda Spakka Volley, un team sulla carta interessante, ma che nei primi mesi di campionato ha faticato moltissimo, anche a causa di una defezione importante, al punto da ritrovarsi a fine anno all’ultimo posto in classifica con appena 5 punti, frutto di una sola vittoria e nove sconfitte. Blu Team Udine, San Donà e Piadena non sono in verità poi così lontane, quindi i giochi sono ancora apertissimi in chiave retrocessione, ma rimane il fatto che non è questo il campionato che si aspettavano di disputare le veronesi.
L’importante defezione con la quale deve fare i conti lo Spakka è quella dell’opposta Chiara Zonta, sorella di Irene che veste la maglia dell’Ostiano (e castigatrice del Volano nella seconda giornata), prelevata in estate dal San Giovanni in Marignano (A2), che da inizio novembre è fuori gioco per un problema alla spalla. Per sostituirla il tecnico Simone Pollini utilizza la sua vice Maria Vittoria Dal Cero, ma la coperta è corta e a fare gli straordinari è chiamata sempre la schiacciatrice Angelica Costamagna, attaccante del 1999 già protagonista della promozione in B1 costruita nella passata stagione, vera colonna portante di questa formazione.

Angelica Costamagna, braccio pesante veronese (foto Spakka)
Angelica Costamagna, braccio pesante veronese (foto Spakka)

Il resto del settetto è composto dall’ex volanese Rosita Civetta al palleggio, che si alterna con la confermata Martina Palomba, dalla laterale Sofia Marconcini (ex Orgiano), che si alterna con la trentina Martina Bortolamedi (lo scorso anno a Offanengo), dalle due centrali Giada Permunian e Martina Pegoraro, la prima particolarmente efficace in attacco, la seconda a muro, dai liberi Chiara Adorni ed Elena Strazzer, usati nelle due fasi di gioco (cambio palla e break).
Fra le mura amiche lo Spakka ha fino ad ora conquistato un solo punto, quello strappato il 10 dicembre all’Imoco Conegliano in un importante scontro salvezza, mentre l’unica vittoria l’ha costruita sul campo della capolista Altafratte, un clamoroso 3-1. È immaginabile la voglia delle veronesi di cominciare il 2023 con il piede giusto, ma anche quello del Rothoblaas di mettersi alle spalle le difficoltà di fine 2022.
Luca Parlatini non ha ancora sciolto le riserve in merito alla coppia di centrali che sceglierà in partenza, dato che Giulia Manetti è arrivata da pochi giorni a sostituire Fulvia Gridelli, mentre non ci sono dubbi in merito agli altri ruoli, affidati a Braida e Petruzziello, Bellini e Orlandini, al libero Pierobon.
La partita si giocherà domani (sabato) a Villa Bartolomea a partire dalle 20.30 e sarà arbitrata da Salvatore Iovinella e Marco Maritan di Padova. I tifosi potranno seguirla in diretta streaming sul nostro canale Youtube.

L'organico dello Spakka Volley

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.

Cerca nelle news