Volano Volley rothoblaas capigroup srl roverplastik logo Trentino
Serie B1

Serata nera a Noventa: il Volano torna a casa senza punti

Il Volano saluta il 2023, l’anno della prima storica qualificazione ai playoff, con una sconfitta che brucia. Messo di fronte ad una squadra che condivide con il Rothoblaas problemi di organico, dovendo rinunciare da tempo a due titolari messe fuori gioco da altrettanti gravi infortuni, ha dovuto fare a sua volta di necessità virtù, avendo dovuto aggiungere all’assenza di Eugenia Ottino, quella della regista Laura Bortoli, a riposo forzato per problemi muscolari. Nonostante le difficoltà, le biancorosse hanno dominato il primo set e avevano saldamente in pugno il quarto, quando sono finite in un tunnel costato loro 8 punti di fila e, di fatto, la partita. Alle difficoltà tecniche del momento si sono aggiunte le contestate decisioni dell’arbitro, che ha messo sul piatto persino un cartellino rosso, il quale ha contribuito ad affossare il morale delle biancorosse, oltre che a determinare in maniera indelebile il punteggio finale.

Episodi a parte, a condannare il Volano sono stati anche, e soprattutto, i 16 errori commessi in attacco, uniti ai 16 del servizio, un monte di 32 punti realizzati per le padrone di casa (contro 16 dell’Ipag), che, insieme ad una ricezione particolarmente deficitaria, sono risultati fatali. La mission, già complicata dall’assenza della regista titolare, è così diventata un settimo grado ed è stato un peccato che sia finita così, perché in condizioni normali la vittoria sarebbe stata ampiamente alla portata del Volano, per quanto si è visto in campo sabato sera. Ben venga dunque la lunga pausa. Ci sono giocatrici da recuperare, molti aspetti tecnici sui quali lavorare, per presentarsi alla ripresa delle ostilità nel 2024 in una veste più convincente di quella vista sabato sera.

La cronaca

Le padrone di casa affrontano l’incontro con Maria Paola Scaccia al palleggio, Eleonora Ramingo opposta, Irene Gomiero e Alice Canazza laterali, Maria Marcuzzi e Beatrice Bazzoli al centro, Claudia Destro libero. Il Volano risponde con Martina Bortolotti palleggiatrice, Carlotta Petruzziello opposta, Emma Galbero e Chiara Sesenna schiacciatrici, Jessica de Val e Benedetta Campagnolo centrali, Sofia Giudice libero.

Il primo set comincia all’insegna degli errori delle ospiti, che attaccano per tre volte consecutive fuori dal campo (Galbero) o in rete (Petruzziello), tanto che sul 4-1 ci scappa già il primo time out di Luca Parlatini. I suoi effetti si vedono subito, dato che con il turno al servizio di Emma Galbero il Rothoblaas mette la freccia e scappa via: dopo un muro di Sesenna su Gomiero la numero 8 volanese riesce realizzare quattro ace consecutivi, accadimento assai raro sui campi di volley, per giunta tutti sulla stessa giocatrice, la schiacciatrice Alice Canazza, posizionata in posto-4. Un pallonetto di Sesenna completa l’opera e dal 4-8 in poi le biancorosse veleggiano tranquille verso la fine della frazione, anche grazie ad un cambio palla, che, fino all’11-16, concede poco alle vicentine, se non un break point realizzato con il muro (5-9) e uno con un ace di Marcuzzi. Nel finale il Volano ritrova confidenza con il servizio e va a segno dai nove metri con Bortolotti (11-17) e Petruzziello (14-22). Noventa pensa già alla frazione successiva, tanto che nel finale subisce tre punti consecutivi, realizzati da Campagnolo, Petruzziello e Marcuzzi, che spedisce un primo tempo lontano dal rettangolo di gioco. Il 15-25 racconta una differenza di valori, che dopo il cambio di campo evapora completamente.

Il secondo set inizia all’insegna dell’equilibrio (6-6) con qualche errore di troppo da ambo le parti. Da quel momento in poi, invece, a sbagliare sono purtroppo solo le giocatrici ospiti, che cominciano con una portata e un pallonetto troppo lungo di Galbero (8-6), proseguono con un altro errore di Galbero in attacco, poi, messe sotto pressione dalle battute di Bazzoli, realizzano per l’Ipag i punti numero 13, 14 e 16, con un attacco out e uno in rete di Petruzziello e un’alzata fuori misura di Bortolotti. Uniti ad un ace corto su Sesenna e ad un muro di Canazza su Galbero chiudono con largo anticipo la frazione (17-8). Con i servizi della stessa Canazza il Noventa, sospinto da Gomiero, dilaga (24-11) e chiude 25-12. Alla fine si contano 11 errori complessivi del Volano, il cui attacco passa dal 54% del primo set al 19% del secondo.

Nel terzo le cose migliorano un po’, sia perché il Rothoblaas riesce a commettere meno falli, sia perché l’attacco fa vedere qualcosa in più, ma non basta per tenere testa ad un’Ipag che ora ci crede. Dopo i primi scambi è ancora la battuta di Beatrice Bazzoli a imbavagliare il cambio palla del Volano, che subisce due contrattacchi (pallonetto di Ramingo e pipe di Gomiero) e un ace (Sesenna porta via il pallone a Giudice). Il Rothoblaas riesce, con grande fatica, ad accorciare le distanze fino al 12-10, grazie ad un buon momento di Chiara Sesenna e al pallonetto di Galbero, ma poi va di nuovo in debito di ossigeno quando deve togliere la battuta a Bazzoli: Petruzziello sbaglia in attacco, Gomiero mette a terra un pipe e siamo 15-10. Le eventuali residue possibilità di tornare in corsa delle ospiti si esauriscono poco dopo, quando Canazza batte con efficacia e, oltre a raccogliere un ace su Sesenna, permette a Gomiero di mettere a terra un pallonetto e a Marcuzzi un primo tempo. Sul 20-13 si può serenamente già pensare alla quarta frazione. Il finale riserva una serie di battute sbagliate e di errori in attacco, che poco aggiungono a quanto visto fino a quel momento. Una schiacciata di Ramingo chiude un set nel quale l’Ipag in attacco realizza il doppio dei punti del Volano (18-9).

Nel quarto parziale il Rothoblaas può solo fare meglio di quanto prodotto nei due precedenti. Schierato da Luca Parlatini con Benedetta Campagnolo in contromano e Greta Iob al centro, parte con il vento in poppa, volando sull’1-6 grazie ai servizi efficaci di Bortolotti, che mettono le basi per uno smash di Campagnolo, un muro di Iob e un ace sul libero Destro. Fino all’8-14 il Noventa subisce senza riuscire a dare alcun segnale di reazione, anche perché Iob si fa sentire sotto rete e va a segno ancora con il muro, mentre le vicentine commettono errori che nei set precedenti non si erano visti. Le premesse per allungare il match fino al tie break e giungere ad una spartizione della posta in gioco ci sono tutte, insomma. Un fallo di rotazione trentino e un ace corto di Scaccia su Sesenna (11-14) impediscono di dare per assodato questo epilogo, anche se subito dopo Galbero va a segno a muro su Gomiero e con un perfetto lungolinea (12-17), ma sul 15-20 tutto cambia improvvisamente. Si porta sulla linea dei nove metri Eleonora Ramingo, il cui servizio fino a quel momento aveva prodotto la miseria di un solo break point nell’intero match, e succede di tutto. Dopo una ace su Galbero, l’arbitro dà per conclusa un’azione in cui il dorso della mano di Sesenna aveva evitato il contatto del pallone con il terreno di gioco e risponde alle proteste di Parlatini estraendo un cartellino giallo, ma subito dopo, quando Galbero attacca out e l’allenatore segnala al secondo una possibile invasione vicentina, arriva persino quello rosso: risultato 19-20. Capitalizzando al massimo il nervosismo delle avversarie, Noventa va poi a segno con un attacco di Canazza, un nuovo errore di Galbero, un muro di Marcuzzi su Campagnolo e una pipe di Gomiero. In cinque minuti l’Ipag si porta così a casa un parziale di 8-0, che stravolge lo status quo. E non è finita, perché il Rothoblaas riesce a rimediare con un muro di Campagnolo, una pipe di Galbero e un attacco di Sesenna, poi Iob sbaglia il quarto servizio. Sul 24-23 Irene Gomiero crolla al suolo dopo un attacco per un forte dolore al ginocchio sinistro, che fa temere il peggio e sulla inevitabile ripetizione dell’azione il Volano non riesce ad imbastire l’azione di cambio palla per allungare la sfida e cercare di approfittare di questa importante defezione nelle file avversarie, perché Sesenna incassa un ace da Canazza, cercando di servire Bortolotti in palleggio, facendo calare il sipario sul 25-23.

Il tabellino completo

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,875 sec.

Cerca nelle news